DOF2015

IL PRIMO “DIAMOND OF FAME” A MARTINA CAIRONI. ARRIVEDERCI AL 2016!

Parterre d’eccezione quello che ieri sera ha accolto la prima vincitrice, Martina Caironi come atleta paralimpica dell’anno,

insignita del premio Diamond of Fame. Lo sport come vita e linguaggio universale. Arrivederci all’edizione 2016, anno delle Paralimpadi a Rio!

Desio, 21 novembre 2015 – All’Eurotaverna di Desio, giovedì 19 novembre, c’erano tutti, ma proprio tutti ad applaudire Martina Caironi, campionessa paralimpica a Londra2012 sui 100 mt piani, prima atleta insignita del Diamond of Fame, premio legato alla serata di raccolta fondi, il cui ricavato sarà devoluto in beneficienza alla Federazione Paralimpica di Martina. Così che la stessa Federazione possa destinarlo a una particolare Società Sportiva meritevole o a un atleta alle prime esperienze.

Martina è stata scelta da una giuria d’eccellenza composta da CLAUDIO ARRIGONI, Direttore di GAZZETTA.TV, dal giornalista RAI SPORT da sempre vicino al mondo Paralimpico, LORENZO ROATA e dal tecnico allenatore di pallacanestro, CARLO DI GIUSTO, con queste motivazioni:

“E’ la più forte sprinter paralimpica del mondo. Ha vinto l’oro sui 100 metri T42/43 ai Mondiali di atletica paralimpica 2015 con il record del mondo di 14”61, entrando così nella storia: la prima donna amputata di gamba sopra il ginocchio a correre i 100 metri sotto i 15 secondi. Era il secondo record consecutivo ai Mondiali, il quarto nel 2015: il giorno prima aveva vinto la semifinale in 15”01, migliorando il primato già suo, stabilito a luglio sulla pista di casa a Nembro, nel bergamasco, in 15”05, mentre aveva iniziato l’anno con 15”18. A Doha ha vinto anche l’argento nel salto in lungo. Quest’anno ha conquistato poi l’IpcAthleticsGrandPrix, battendo il record del mondo nei 200 metri per tre volte: 32”32 a Nottwil, in Svizzera; 32”28 a Grosseto; 31”73 a Berlino.Un riconoscimento alla continuità di risultati fin da Londra 2012, dove è s stata oro nei 100 metri al suo esordio a una Paralimpiade, ai Mondiali di Lione 2013 e agli Europei di Swansea 2014. A Rio 2016 sarà l’atleta da battere nello sprint della categoria T42”.

L’applauso a Martina, arrivato per primo dal suo allenatore Mario Poletti e dalla Presidentessa di Diamond of Fame, Alessandra Tagliabue, ha visto la partecipazione di Campioni paralimpici Mondiali come Federico Morlacchi e il suo allenatore Massimiliano Tosin, di Giulia Ghiretti e Giordano Tomasoni. Non solo. I complimenti alla vincitrice sono stati fatti anche dagli amici del Giro d’Italia di Handbike che, insieme alla Ragione Lombardia rappresentata da Massimiliano Romeo, ha patrocinato la serata.

Madrina e presentatrice della serata è stata la cantante e atleta paralimpica, Annalisa Minetti che con Martina ha un legame di forte amicizia nato alle Paralimpiadi di Londra2012. Il premio Diamond of Fame, ideato dal Maestro Lorenzo Tirelli, è stato illustrato a tutti gli ospiti della serata dalla modella e showgirl, VERA ATYUSHKINA.

E last but not the least….. un grosso ringraziamento all’ideatore di questa splendida e ben riuscita manifestazione, lui… Andrea Leoni!

Eppure, anche se la prima edizione del Diamond of Fame si è conclusa, voi #StayTuned… perché il 2016 porterà una nuova avventura ed un nuovo diamante che, siamo sicuri che con l’anno paralimpico, aspetta solo di essere scoperto!

#diamondoffame

DIAMOND OF FAME – Ufficio stampa Roberta Ceppi      Mob. +39 331.7941714 Valentina Lietti     Mob. +39 339.8473668 @: diamondoffame@gmail.com

caironi cartanima consegna premio Diamond of Fame 2015 ghiretti giuria leoni minetti morlacchi rabaini tomasoni