GIRO D’ITALIA DI HANDBIKE E MARATONA DI ROMA: E’ “JOINT VENTURE” DESTINATA AL SUCCESSO

| 26 Marzo 2013 | Reply

maratona romaNasce, si concretizza e guarda già al futuro la collaborazione tra Giro d’Italia di Handbike e Maratona di Roma.
Domenica 17 marzo la capitale ospiterà, infatti, la “Grande Partenza” del circuito di Handbike, in concomitanza alla 19^edizione della corsa podistica più famosa d’Italia.

Milano, 25 gennaio 2013 – L’appeal, ormai leggendario, della Maratona di Roma unito al “New Style” del Giro d’Italia di Handbike, hanno dato vita ad una “Joint Venture” veramente unica.
E’ stata infatti ufficializzata la collaborazione tra le due realtà dinamiche e destinate ad una crescita continua dei propri contenuti attraverso una sinergia fattiva.

“La storia, i percorsi straordinari ed i consensi che sempre raccoglie la Maratona di Roma ci rendono orgogliosi di questa preziosa collaborazione – dice Maura Macchi, Presidente del Giro d’Italia di Handbike – Affiancare un brand di così alto spessore, arricchisce molto il nostro circuito di Handbike. Siamo inoltre entusiasti della sintonia che si è immediatamente palesata e del fervore reciproco che si è innescato”.

La collaborazione tra i due eventi avrà il suo apice domenica 17 marzo a Roma: una sola data ed un solo palcoscenico per abbracciare la 19esima edizione della Maratona di Roma e la “Grande Partenza” della prima tappa del Giro d’Italia di Handbike, giunto alla quarta edizione: “Sarà una partenza che, siamo sicuri, supererà le aspettative! – sottolinea Maura Macchi – Ringrazio, già da ora, il Presidente Enrico Castrucci dell’opportunità concessa, al Giro d’Italia di Handbike ed anche ai suoi sostenitori, di poter vivere la prima frazione del circuito di Handbike in un contesto così prezioso” – sottolinea Maura Macchi.

Anche Enrico Castrucci, Presidente Maratona di Roma, esprime piena soddisfazione per l’accordo appena nato:
“Fin dalla prima edizione del 1995, la Maratona di Roma è stata sempre in prima linea per ciò che concerne la partecipazione degli atleti disabili. Non a caso negli ultimi anni, con la partecipazione di oltre 120 atleti in rappresentanza delle varie categorie riconosciute dal Cip, l’evento romano si è inserito tra i primi dieci nel mondo per numero di partecipanti con disabilità. La categoria degli handbikers, poi, è un vero fiore all’occhiello, con atleti provenienti da 15 nazioni che ogni anno percorrono i 42 chilometri fino all’arrivo sotto al Colosseo. Per questo siamo onorati di poter ospitare la prima tappa del Giro d’Italia di Handbike, un riconoscimento che ci riempie d’orgoglio”.

Armonia, unione d’intenti e condivisione dei valori dello sport e del sacrificio sono quindi le caratteristiche di questa collaborazione che troverà la sua naturale predisposizione lungo il suggestivo percorso che aspetta solo di essere definito in alcuni dettagli. “Il Giro d’Italia di Handbike non nasconde il suo entusiasmo e si sente già pronto al via! – commenta Maura Macchi – Un inizio che, con uno sguardo al futuro, puo’ essere il principio di una collaborazione destinata a durare nel tempo”.

Ufficio Stampa Giro d’Italia: Roberta Ceppi

Categoria: News

Lascia un Commento

You must be logged in to post a comment.