L’INARRESTABILE GIAGNONI ALLA CONQUISTA DI COLOGNE

| 18 settembre 2017 | Reply

Giagnoni trionfa per una manciata di secondi. Dopo 39 km e 900 metri di gara, Christian Giagnoni, team Giletti C.S. taglia per primo il traguardo in 1 h, 7 minuti e 4 secondi distanziando di pochissimi metri il suo inseguitore Fatmir Kruezi della Vitersport che chiude con un personale di 1 h, 4 minuti e 7 secondi. La gara è stata fin da subito sotto i buoni auspici, grazie al sole che ha ben drenato il tracciato rendendolo adatto per dei velocisti in grado di lanciare le loro handbike al massimo delle loro potenzialità. Immediatamente si sono distinti e staccati dal gruppo sia Giagnoni sia Kruezi toccando velocità media non indifferenti intorno ai 35 km orari. Il campione del team Giletti ha ben dosato le sue forze, realizzando nell’ultimo giro il miglior tempo di gara con 9 minuti 27 secondi e aggiudicandosi la bracciata decisiva per la vittoria

La cittadina bresciana di Cologne è scesa in piazza per sostenere gli atleti e in particolare il loro giovane campione. Il sindaco di Cologne Carlo Chiari ha fatto gli onori di casa insieme alle altre autorità. Alle premiazioni era presente l’onorevole Miriam Cominelli insieme al Sindaco e agli assessori comunali: Caterina Fortunato, vicesindaco, Andrea Pantoni assessore allo Sport, Paola Benaglio assessore ai lavori pubblici, Marco Garza al Bilancio e Giuseppe Bonardi alla Cultura.

“è stato per noi un orgoglio – ha dichiarato Carlo Chiari Sindaco – poter portare a Cologne un evento di questa portata. il nostro atleta e concittadino, Matteo Duranti ha svolto un lavoro egregio sul territorio comunale e bresciano grazie all’impegno e al sostegno dell’intero team sportivo della società Active di Brescia. Un grazie particolare va al presidente della Active Marco Colombo. La tappa non si sarebbe potuta svolgere senza i tantissimi volontari presenti oggi sono contento che abbia avuto una ricaduta così positiva visto l’afflusso di pubblico questa tappa. Speriamo che il Giro Handbike non resti un evento fine a se stesso ma possa diventare un appuntamento fisso per la nostra cittadina. Noi ci siamo e siamo pronti a riaccogliere tutti gli atleti nella nostra splendida cittadini”.

Quanto alla classifica generale Omar Rizzato attualmente a 145 punti ha visto sempre più assottigliato il suo distacco con Riccardo Cavallini a 140 punti e Roberto Brigo a 137 , Cristian Giagnoni rimane ancora distaccato in classifica generale perché risulta a 132 punti, ma i giochi sono ancora aperti.

“Un’organizzazione impeccabile – ha dichiarato Andrea Leoni, patron del Giro – un parterre di atleti d’eccellenza, un folto pubblico, una bella giornata di sole; i presupposti certi di un successo. Cologne lo è stato sotto tutti i punti di vista. Un importante lavoro di comunicazione prima della tappa, di dispiego di uomini e mezzi hanno reso sicura ed impeccabile questa sesta tappa del Giro d’Italia di HandBike nella provincia Bresciana”.

Qui l’elenco dei premiati per categoria: Glisoni Alberto (M7-H0), Cavallini Riccardo( MH1), Rizzato Omar (MH2), Brigo Roberto (MH3), Giagnoni Cristian (MH4), Colombari Diego (MH5). Per quanto riguarda la classifica delle maglie rosa femminile sono state premiate: Amadeo Roberta (WH2), Rivoira Valentina (WH3), Pan Silke (WH4). La maglia nera è andata a Giannino Piazza mentre l’atleta di casa Matteo Duranti ha conseguito la maglia bianca. Il premio speciale Gatorade è andato a Catalano Antonio, Sacchet Eros e Spena Luciano.

Francesca Ronchi
Ufficio Stampa Giro d’Italia di Handbike
ufficiostampa@girohandbike.it

 

Categoria: News

Lascia un Commento