PASSIONE E INNOVAZIONE, QUESTE LE CHIAVI DI UNA MANIFESTAZIONE DI SUCCESSO

| 17 Febbraio 2016 | Reply

Il Giro d’Italia di HandBike è giunto all’alba della sua 7^ edizione dopo aver festeggiato a Milano la 50esima Tappa. Incontriamo ANDREA LEONI, Patron della Manifestazione e neo premiato dal Prefetto di Milano con una Medaglia del Presidente della Repubblica per il suo impegno nel sociale, insieme al nuovo Presidente del Comitato Organizzatore, WALTER FERRARI, per alcune anteprime sulla nuova edizione.

SeD: Ciao Andrea e Benvenuto Walter in questa nuova grande famiglia del GIRO D’ITALIA DI HANDBIKE. Andrea, una chiusura fantastica in pieno stile GIHB; chiudere il calendario eventi di EXPO 2015 non capita proprio a tutti.
No, assolutamente, ci è stata prospettata questa grandissima occasione e non abbiamo voluto lasciarcela scappare, essere stati chiamati a chiudere il calendario di EXPO è stato senza dubbio una grande possibilità che volevamo offrire ai nostri atleti oramai abituati a delle FINALISSIME in grande stile, dopo FIRENZE, LUGANO, ROMA non potevamo farci mancare MILANO, ed è stata davvero una bella esperienza che ha culminato l’apice di 50 Tappe di successo. Un bel riconoscimento per questo movimento e per la nostra Associazione.

SeD: Per questa imminente nuova edizione è stato formato un nuovo Team di collaboratori, oltre ad un nuovo Presidente, sono tornati a far parte del GIHB, proprio i soci fondatori della Manifestazione, come ad esempio LUCIA TREVISAN, FABIO PURICELLI, REMO MERLO, collaboratori che non hanno esitato a rispondere prontamente al tuo invito.
Dopo ben 6 anni la Manifestazione necessitava di alcuni cambiamenti fondamentali, come accade in ogni società sportiva, cambiano i ruoli, cambiano alcune persone e si tracciano nuove strade per il futuro. Il GIRO D’ITALIA DI HANDBIKE sostanzialmente non è mai cambiato, abbiamo modificato lievemente alcune cose, ma lo sviluppo di ciò che sarà il futuro è appena iniziato e sono certo che questo nuovo team saprà portare la Manifestazione ancora più in alto. È un onore ed un grandissimo piacere avere nuovamente con noi le persone che hanno fondato il GIRO insieme a me, persone d’esperienza che amano le nuove sfide e credono fortemente in questo progetto e nel suo sviluppo.

SeD: Un nuovo Presidente, WALTER FERRARI persona con grande esperienza e capacità. FABIO PENNELLA ha guidato il gruppo nel momento più difficile ed ha portato a termine una edizione che si prospettava “tecnicamente” complicata, ma ha fatto un ottimo lavoro.
Assolutamente si! Fabio come Vicepresidente ha dovuto assumersi tutte le funzioni del Presidente (dimessosi nel bel mezzo dell’edizione) ed è stato bravissimo nel gestire tutto quanto in un momento particolarmente concitato. Non è stato assolutamente facile per lui in quanto, con il proprio lavoro ed occupandosi anche di un’altra parte importante per la nostra organizzazione – come la comunicazione – ha dovuto supervisionare tutti gli aspetti societari, gestendo il gruppo nel migliore dei modi e tenendo unito il team. Inutile dire altro, in pochi avrebbero saputo fare di meglio in un momento particolare di assoluta necessità.
Il nuovo Presidente Walter Ferrari non è stato scelto a caso. Era già nelle intenzioni del C.O. quello di averlo al proprio interno nel ruolo di Vice Presidente per via delle riconosciute doti e qualità sia a livello organizzativo che personale. Non ha esitato nemmeno un secondo all’idea di guidare la nostra Associazione in prima persona. Saprà sicuramente guidare tutto il gruppo verso nuove strade.

S&D: PRESIDENTE FERRARI, molte nuove Tappe alle porte che cosa ci può dire?
Ci saranno nuovissime tappe quest’anno, nell’ottica di cambiamento che abbiamo deciso di intraprendere daremo spazio a nuovi scenari e come sempre cercheremo di fare del nostro meglio per accontentare tutti a livello di percorsi e tecnicismi, anche la finalissima sarà totalmente nuova e per nuova intendo sotto diversi punti di vista inclusa la location.
Una parte importante va sicuramente ai Comitati Locali che si sono candidati e che hanno accettato la sfida di ospitare un grande evento come il Giro d’Italia di HandBike.

S&D Parliamo di PIT – PARACYCLING ITALIAN TOUR, tiriamo le somme su questo evento di cui si avevano molte aspettative, basti pensare al solo numero di tesserati in Italia. Il Risultato di partecipazione che ci si aspettava è stato ben al di sotto della media.
Abbiamo voluto sperimentare, credendoci per primi, un notevole sforzo sotto molti punti di vista, sia economici che organizzativi. 5 Tappe dedicate ma con risultati non proprio all’altezza per poterlo ripetere pienamente.
Eravamo (e lo siamo ancora ora) molto combattuti sul ripeterlo o meno, ma alla fine abbiamo deciso di dare al movimento una seconda possibilità, questo sarà l’anno decisivo sul PIT, abbiamo ridotto il numero di gare portandolo da 5 a 3 ed inserendo il numero minimo richiesto di partecipanti.
Poche chiare regole che serviranno a tutti per poterci far tirare le somme nuovamente a fine stagione 2016.

S&D Ci sarà un nuovo Testimonial quest’anno ?
Orami è stato svelato. L’Attore, Regista, Presentatore e Comico PAOLO RUFFINI ci accompagnerà per tutta l’edizione 2016. Un personaggio che saprà dare vitalità e allegria ai nostri atleti. Il 29 febbraio sarà con noi alla Presentazione Ufficiale in Regione Lombardia. Insieme a lui ci sarà la bellissima VERA ATYUSHKINA nella veste di Miss Maglia Rosa. È stata una grande scoperta, persona fantastica alla quale il GIRO ha portato molta fortuna. Quest’anno VERA sarà ancora con noi! E non solamente Lei, ma entra in squadra la giovanissima CHIARA BORDI, 15 anni, una bellezza disarmante ed una grande carica, Chiara racchiuderà l’essenza della Maglia Bianca, è fantastica! ed il nostro gruppo è emozionatissimo nel vederla in questa nuova veste “o meglio Maglia”.

S&D MARIO VALENTINI, CT della Nazionale e la Commissione Tecnica Paralimpica con ROBERTO RANCILIO e LUCIA TREVISAN, si sono complimentati per l’ottimo lavoro svolto, merito anche di una ottima collaborazione tra le parti.
Si, quest’anno abbiamo avuto modo di procedere con l’ottimo lavoro iniziato già l’anno scorso con ROBERTO e LUCIA, due persone capaci e competenti, in grado di essere sempre da supporto in ogni occasione, i loro consigli sono stati per noi preziosi, hanno svolto un ottimo lavoro equilibrando bene le gare, hanno saputo valorizzare al meglio la nostra Manifestazione, portandola ad essere un esempio per molte altre.

S&D, Presidente FERRARI, due parole in chiusura di questa intervista, l’edizione si prospetta carica e ricca di grande sportività, l’anno che verrà è ancora tutto da scoprire.
Questa settima edizione , che per me, risulta a tutti gli effetti la prima, vuole innanzitutto consolidare e migliorare i grandi successi raggiunti negli scorsi anni. Questo per tutti gli atleti che vi parteciperanno ma, anche per coloro che hanno creduto in noi e nel nostro impegno, confermando il loro sostegno economico. Con loro vogliamo condividere le rivenienti soddisfazioni.
Tutti insieme, oltre all’attività puramente agonistica, vogliamo anche creare momenti di socializzazione e di aggregazione, fornire un concreto contributo per aumentare la visibilità di questa specialità sia nei confronti delle istituzioni che  dell’opinione pubblica e, non ultimo, siamo fermamente convinti che lo sport e l’attività sportiva, oltre a produrre benessere fisico, risulta particolarmente utile per accrescere l’autostima e la piena reintegrazione nel tessuto sociale di quelle persone che, loro malgrado, hanno subito un danno fisico.
L’anno che verrà?
Auspico sinceramente che possa essere ancora migliore di quello che andiamo ad iniziare.
Insieme a tutto il C.O. , non farò mancare il mio concreto contributo nel trovare nuovi Comitati Locali su tutto il territorio nazionale per far conoscere, con l’entusiasmo che sin qui ha caratterizzato il GIHB, questa specialità che nel tempo si è sempre rinnovata senza mai dimenticare che la pratica sportiva è in grado di abbattere qualsiasi tipo di barriere, siano esse architettoniche che sensoriali.
Sono certo che continuerà la preziosa collaborazione con Roberto e Lucia e sono fiducioso che, con il sostegno dei nostri sponsor, vecchi e nuovi, cercheremo di fare ancora di più e meglio, affinché tutti gli atleti e tutte le Società che parteciperanno alle singole tappe siano sempre soddisfatti ed entusiasti.
Concludo aggiungendo che, oltre alla principale attività agonistica, resta ferma la nostra volontà ed il nostro concreto impegno per far si che anche quelle persone con disabilità, che sino ad oggi non hanno mai praticato alcun tipo di sport, possano trovare nella specialità HandBike i giusti stimoli per future soddisfazioni.

Sara&Dario – SocialTeam

Categoria: News

Lascia un Commento