INNOVATIVA E AVVINCENTE: E’ NATA LA QUARTA EDIZIONE DEL GIRO D’ITALIA DI HANDBIKE

| 26 Marzo 2013 | Reply

macchi_iseni_leoni

Dal palcoscenico della 19^edizione della Maratona di Roma al percorso iridato del Campionati del Mondo Toscana 2013 attraversando 6 regioni e la “Serenissima”: tutto al fianco di Annalisa Minetti, madrina d’eccezione

Milano, 13 marzo 2013 – La quarta edizione del Giro d’Italia di Handbike ha riscritto il suo “DNA”: innovazione ed internazionalizzazione sono, da quest’anno, le parole guida. A riprova del “New Style” firmato Giro d’Italia di Handbike, una partenza straordinaria da Roma capitale, domenica 17 marzo, ed un arrivo altrettanto strabiliante a Firenze, domenica 29 settembre, sul circuito che accoglie i Campionati del Mondo di Ciclismo 2013.

Questa quarta edizione del Giro d’Italia di Handbike, mi emoziona e mi rende felice. E’ per noi una gioia ed un riconoscimento dei precedenti anni di lavoro – sottolinea Maura Macchi, Presidente del Giro d’Italia di HandbikeLa prima tappa di apertura sul palcoscenico della Maratona di Roma consacra un impegno che portiamo avanti da tre anni, per tutti gli atleti”.

Nove il numero delle tappe, sei il numero delle regioni italiane che il Giro d’Italia di handbike attraversa, varcando per la prima volta i confini della Serenissima Repubblica di San Marino e anche il territorio, fino ad ora inesplorato, di Chiavari. All’appello anche una tappa nella città natale del circuito, Somma Lombardo, preceduta da Cuneo , Pavia e Bergamo, ed una frazione in terra veneta, a San Martino di Lupari.

Questa è un’edizione dai toni diversi, con meno tappe rispetto a quelle passate ma comunque ricca di novità e stupore. Stiamo ancora ultimando e definendo alcune situazioni che, siamo sicuri, porteranno gradite sorprese – commenta Andrea Leoni, Direttore Tecnico della corsaVorrei ringraziare tutti i nostri partner, in particolare il nuovo Main Sponsor, Gruppo Iseni, che ancora una volta ha reso possibile questa bellissima competizione”.

Gruppo Iseni come Main Sponsor, guidato dal Console della Costa d’Avorio, Fabrizio Iseni neo Presidente Onorario della manifestazione. Ma anche Social Partner di grande supporto come AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla e Telethon, con l’innovativo progetto itinerante e concomitante al circuito di handbike chiamato “Walk of Life”.

Il nostro gruppo e i nostri amici che ci supportano sono più che mai uniti e pronti al via per questa nuova edizione più ricca e differente dalle passate, sia per le nuove tappe che per i percorsi intraprendenti che andremo a scoprire. Non nascondo – continua Maura Macchi – che, anche il Giro d’Italia di Handbike attraversa un momento di difficoltà ed è proprio questo momento che ci ha dato lo stimolo per andare avanti, grazie anche ai numerosi riconoscimenti ricevuti, come le Medaglie al merito del Presidente della Repubblica e al continuo entusiasmo degli atleti”.

Nonostante le difficoltà, il circuito di handbike 2013 ha voluto dare una nuova impronta, un “New Style”.  Cresce, infatti, il numero degli iscritti sia italiani che stranieri ed anche l’entusiasmo, tipico della corsa, tanto da invadere Annalisa Minetti, bronzo alle Paralimpiadi di Londra 2012 nei 1500 mt, che da oggi è madrina d’eccezione del circuito. Cresce e mai si arresta, la passione che il maestro artigiano Roberto Caccin ha nel realizzare, per il secondo anno consecutivo visto il grande successo della passata edizione, il trofeo che incoronerà il trionfatore dell’edizione 2013. Cresce sempre di più la volontà di una competizione di alto livello per alteti di spessore disposti a tutto pur indossare la Maglia Rosa del Giro d’Italia di Handbike 2013.

Roberta Ceppi

Categoria: News

Lascia un Commento

You must be logged in to post a comment.